Posts tagged: centrodestra unito

VARESE – ELEZIONE SARONNO SPUNTA A SORPRESA EL DIABLO, IL 10 CANDIDATO SINDACO

EL Diablo è in corsa per la Carica di Sindaco.
Claudio Chiappucci detto anche El Diablo pluricampione di Ciclismo è il Candidato Sindaco della Lista del Partito Rinnovamento per l’Italia, ricordiamo che Chiappucci nel mondo ciclistico dove era stato soprannominato El Diablo ha dato molte soddisfazioni ai suoi sostenitori perché stimato è seguito quale Campione dello sport umile e determinato.
Oggi con Rinnovamento per l’Italia con la stessa umiltà e determinazione concorre alla Carica di Sindaco con un programma elettorale elaborato per la crescita sociale ed economica della Città. Claudio Chiappucci è la novità, il vento nuovo che aspettava Sarrono per voltar pagina, per iniziare quel rinnovamento che molti espongono a parole ma che il giorno dopo le elezioni hanno già dimenticato.
Chiappucci sa cosa significa assumersi un impegno e portarlo a termine fino in fondo senza mollare, ed oggi con la sua candidatura a Sindaco di Saronno, l’impegno lo sta assumendo nei confronti di tutti i cittadini che gli daranno fiducia votandolo.
Oltre a Claudio Chiappucci per rafforzare politicamente la sua Candidatura scende in Campo candidandosi Capolista addirittura la Presidente del Partito Paola Graziella Vallelunga, che dice: Con Claudio ed il nostro Programma elettorale per Saronno la Vittoria sicuramente ci sarà, non concorriamo per esserci ma per vincere perché alla fine chi vogliamo far vincere davvero sono i cittadini di Saronno, grazie al nostro impegno ed alla nostra caparbietà e determinazione otterranno le risposte mancanti. Abbiamo un programma ricco che non dimentica nessuno (giovani, anziani,sociale, famiglie, piccole imprese e commercianti, disoccupazione, edilizia residenziale, animali, associazionismo e volontariato, viabilità cittadina e urbanistica e ovviamente sport, cultura e musica, non ultimo ci assumeremo l’impegno di garantire risposte anche alle disabilità ed alla salute dei Cittadini con iniziative mirate.
La nostra dice il Segretario politico nazionale del Partito Francesco Maurizio Mulino, non è una lista di questo o di quel Candidato ma un’equipe politica che non ha accettato compromessi con nessuno, nessuna commistione, tutto nuovo e senza alcun legame che obblighi, che possa post elezioni impedire la Governabilità di Saronno, nessuno che possa impedirci se eletti, di attuare il nostro Programma elettorale.
Cambiare continua Mulino è un atto di volontà di chi vuole una Saronno fiorente e viva, e poi in fondo è semplice l’equazione…..con Chiappucci si Vince!!!

Hosting joomla a € 9,99

Misterdomain.eu e una delle societa arrivate in Italia con una offerta lowcost molto aggressiva, tra quelle realta che sono state guardate inizialmente con sospetto dalle compagnie italiane, e che di fatto in pochi mesi riescono a raggiungere ottimi numeri in termini di domini ospitati. Oggi ospitiamo su HostingTalk.it l’amministratore delegato di Misterdomain, societa con sede nella Repubblica Slovacca che opera nel settore hosting in diversi paesi europei. Il background della compagnia spazia ampiamente, e non è per nulla concentrato nel solo settore hosting, Misterdomain ha esperienza in particolare nel settore dell’advertising e del marketing online, servizi che tra l’altro vengono svolti attualmente per i suoi clienti e rappresentano una delle attività del gruppo. Ho chiesto a Misterdomain di raccontarci come operano in un mercato che presenta differenze sostanziali da paese a paese, quanto sia difficile erogare un servizio lowcost con margini così bassi e sono rimasto incuriosito anche dalla scelta di utilizzare i servizi cloud di casa Seeweb, con la previsione di abbandonare del tutto i server dedicati sul lungo termine. Secondo la compagnia i servizi di cloud computing sono ottimali per la gestione degli account di shared hosting, e nell’intervista emergono alcuni dettagli anche in merito alla potenza delle istanze utilizzate.

Agenflash.it/VALLELUNGA CHIEDE IL RINVIO DELLE ELEZIONI REGIONALI 2015

Vallelunga chiede il rinvio delle elezioni regionali 2015. 

Come ormai spesso accade noi come altri, siamo vittime di ingiustizia, gli Enti preposti in questo caso le Amministrazioni Regionali ritardano nei loro adempimenti obbligando tutti i Partiti neo nati e le Liste realmente civiche a fare una “corsa contro il tempo”. Le Istituzioni Regionali o per meglio dire i Presidenti uscenti delle Regioni al voto, hanno indetto la data di inizio degli adempimenti per la presentazione delle Liste elettorali appena 20/30 giorni prima della data ultima fissata per la presentazione delle Liste elettorali, ad esempio la Campania le ha indette il 09 aprile con presentazione delle Liste entro il 01 Maggio 2015 alle ore 12,00, termine ultimo per presentare le Liste alla competizione elettorale, 22 giorni di tempo per raccogliere circa 12000 firme di sottoscrittori mentre sulla gazzetta ufficiale in palese contrasto si evidenziano 60 giorni di tempo per effettuare gli adempimenti mentre la legge nazionale con maggior cognizione di causa concede giustamente 180 giorni. Tale sistema non solo ci penalizza in maniera incostituzionale, ma promuove a nostro parere la pessima pratica delle famose firme false cioè quelle raccolte senza la presenza di un funzionario abilitato all’atto delle sottoscrizioni se non addirittura dati e firme presenti in data base stampati e successivamente illegalmente autenticati. Un sistema che danneggia la Democrazia, un sistema che nuoce ai cittadini che hanno il diritto Costituzionale di unirsi per presentarsi alle competizioni elettorali. Inoltre tale atteggiamento lascia spazio a molti dubbi, dubbi attinenti alla buona fede di chi ha promulgato la norma lasciando appena 22 giorni di tempo per gli adempimenti. Noi del Partito Rinnovamento per l’Italia non ci stiamo a subire in silenzio la grande ingiustizia che ci discrimina fortemente, e per tali motivazioni abbiamo deciso di scrivere in data odierna al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella chiedendo il suo intervento quale Garante della Costituzione ed al Ministro Angelino Alfano chiedendo che la data per le elezioni Regionali sia posticipata almeno ad ottobre (sempre nei 180 giorni) affinché anche noi si possa esercitare i nostri sacrosanti diritti Costituzionali di competere con le nostre Liste elettori.
ecco il testo della missiva trasmessa:
—– Messaggio Originale —–
Da: esecutivonazionale@pec.centrodestraitalia.eu
A: protocollo.prefve@pec.interno.it, protocollo.prefna@pec.interno.it,
protocollo.centrale@pec.quirinale.it, caposegreteria.ministro@interno.it
Inviato: Tue, 14 Apr 2015 18:51:01 +0200
Oggetto: Richiesta di rinvio della data fissata delle Elezioni Regionali
Ill.me Istituzioni,la Regione Campania così come il Veneto hanno Emanato il decreto di convocazione dei comizi da parte del Presidente delle rispettive Giunte e sue pubblicazioni nelle Gazzette Ufficiali con molto ritardo rispetto agli annunciati, dai decreti Regionali, 60 giorni antecedenti la data fissata per le elezioni Regionali.
Tali comunicazioni sono apparse sul sito della Regione Campania il 9 Aprile 2015 mentre su quello della Regione Veneto il 02 Aprile 2015 circa.
La data ultima di Presentazione delle Liste elettorali è stata fissata per il 30 Aprile/01 Maggio 2015 è pertanto non in linea con i 60 giorni di tempo citati dai rispettivi decreti Regionali di Campania e Veneto
così come presumibilmente di altre Regioni. In sintesi chi ha fissato le predette date lo ha fatto a mio avviso, in
maniera faziosa allo scopo, di non consentirci di raccogliere le firme dei sottoscrittori necessarie alla presentazione delle nostre Liste elettorali nei tempi utili, cioè appena 20/30 giorni di tempo sono
quelli concessi e non i 60 giorni come su descritto (ricordo che una legge meglio pensata concedeva 180 giorni di tempo per gli adempimenti).
Per le motivazioni su espresse ci appelliamo alla Carta Costituzionale della Repubblica Italiana, oltre che al buon senso, nel Chiedere a Lei Presidente della Repubblica di adempiere ai suoi doveri di Garante, ed a
Lei Ministro degli Interni di posticipare la data prevista per le Elezioni Regionali dal 31 maggio 2015 ad almeno il 30 ottobre 2015 o data ritenuta idonea nei tempi, concedendo così a tutti coloro che lo
desiderano di raccogliere le firme dei sottoscrittori nei termini previsti dalla legge ed in maniera da concedere anche a noi il sacrosanto diritto Costituzionale di poter presentare le nostre Liste alle competizioni elettorali Regionali 2015.
Tali sottoscrizioni rammento devono essere svolte alla presenza di pubblico ufficiale autorizzato e non diversamente, come svariate volte accaduto in passato per soggetti poi stati attenzionati dalle
Magistrature, siamo comunque certi che chi vigila nel merito saprà farlo con capacità è professionalità e pertanto gode della nostra personale fiducia. In attesa di una Vostra risposta Ill.me Istituzioni Vogliate
gradire i nostri cordiali saluti.
Partito Politico
Rinnovamento per l’Italia
Promotore del Raggruppamento politico
Centrodestra per l’Italia
La Presidente
Graziella Vallelunga
Il Segretario Politico Nazionale
Francesco Maurizio Mulino

wwww.rinnovamentoperlitalia.eu

www.centrodestraperlitalia.it

www.centrodestraunito.it

Centrodestra per l’Italia unico Centrodestra unito si presenterà autonomamente in Campania ed in Veneto.

25 marzo 2015 – Francesco Maurizio Mulino (Segretario Nazionale) e Paola Graziella Vallelunga (Presidente) del Partito Politico RINNOVAMENTO PER L’ITALIA Promotore della neo-nata Coalizione CENTRODESTRA PER L’ITALIA Comunicano: “Ci presenteremo  con le nostre Liste elettorali sia in Veneto che in Campania con la nostra Coalizione autonoma CENTRODESTRA PER L’ITALIA  quale unico centrodestra unito, innovativo e credibile capace di portare un vento nuovo per un reale Rinnovamento sia in Veneto che in Campania”. Il Segretario nazionale Francesco Maurizio Mulino, informa che al momento non sono stati ancora decisi chi saranno i Candidati alla Presidenza.
“Le nostre proposte sono concrete risposte ai problemi dei cittadini, le politiche devono tendere ad essere risolutive delle problematiche non con carattere di temporaneità con tempi di realizzazione scanditi. Questo non è più il tempo delle promesse, ma delle certezze”.
Ricordiamo che a livello nazionale siamo gli unici che promuovono il “Privilegio di cittadinanza agli italiani” perché, il forte ingresso in questo decennio di clandestini in Italia ha configurato una situazione anomala nel Paese, gli italiani quasi come ospiti nella loro Patria, ciò in particolare è maggiormente palpabile nel mondo del lavoro e nei rapporti tra cittadino e Pubblica Amministrazione, quest’ultima forse per non essere accusata di razzismo o di favoritismo ha di fatto creato una situazione rovesciata, l’italiano che si rivolge alla P.A. si ritrova in secondo piano rispetto al cittadino ospite (sia questo regolare in Italia che Clandestino). Un sistema che fomenta una diversa tipologia di razzismo e di discriminazione che sta acerberando giorno dopo giorno sempre di più la convivenza tra italiani e stranieri nel nostro Paese.Il Partito Rinnovamento per l’Italia promotore del Centrodestra unito crede nella necessità politica di riequilibrare la convivenza in Italia tra Cittadini italiani e stranieri attraverso l’introduzione di una legge che sancisca quelli che noi definiamo sacrosanti diritti di appartenenza, diritti di Patria e conferisca ai Cittadini italiani il Privilegio di Cittadinanza particolarmente nei rapporti con gli uffici della Pubblica amministrazione in tutte le sue realtà. Sia la Presidente Paola Graziella Vallelunga che il Segretario nazionale Francesco Maurizio Mulino concordano nel definire il PRIVILEGIO DI CITTADINANZA per gli italiani una bilancia indispensabile sia a smorzare le tensioni createsi dall’ingresso in Italia di clandestini che quale mezzo di prevenzione che concorre a ridare la dignità sottratta agli italiani dal sistema in uso. D’altronde tutte le maggiori istituzioni promuovono teoricamente il valor di Patria chiaramente sconosciuto se si parla di Italia ai clandestini.
Centrodestra per l’Italia
Ufficio Stampa
ufficiostampa@rinnovamentoperlitalia.tv
www.centrodestraunito.it

Regione Campania: Caldoro è sordo con i disabili?

Il Centrodestra per l’Italia – Partito Politico “Rinnovamento per l’Italia” di cui Presidente Paola Graziella Vallelunga e Segretario Politico Nazionale Francesco Maurizio Mulino, si è attivato per promuovere un Centrodestra unito ma sembra che la  classe politica dell’area parla bene attraverso i media ma razzoli male nel concreto in questo senso. I problemi in Campania sono tanti, l’opposizione politica nell’Aula Regionale è stata blanda, e tutti hanno visto la Gestione Caldoro ormai a termine cosa a prodotto per i Disabili in questi anni di mandato, l’annuncio mezzo stampa  dell’insediamento a Gennaio 2015, presso l’Assessorato per le Politiche Sociali della Regione Campania, dell’Osservatorio Regionale per la disabilità che la Giunta Caldoro e l’Assessore Bianca Maria D’Angelo, hanno istituito parla di un tavolo che (già operativo) e che  avendo individuato quattro tematiche secondo loro prioritarie danno ad intendere ai cittadini di essersi attivati a pieno per la categoria, ma così non è stato, al momento l’attività politica fatta per i Disabile è insufficiente. Inoltre a partire dal 2016, lo Stato taglierà il fondo per la non autosufficienza, portando a 250 milioni di euro gli attuali 400. Le problematiche dei disabili e delle loro famiglie dovrebbero essere al centro del Governo Regionale Campano, ma Caldoro e  l’Assessore sembrano sordi,  non rispondono alle richieste che gli giungono da più parti di istituire la Figura del Garante per la Disabilità , assenza di risposte adeguate che con questo ulteriore taglio  continuano a sacrificare quella parte della nostra società già duramente colpita. Noi come molte Associazioni e Movimenti che si impegnano nel mondo della disabilità auspichiamo che il Presidente Caldoro possa nel breve tempo dare risposte certe, e la Figura del Garante per la Disabilità è il primo passo per consolidare un impegno Regionale ad oggi vantato dalla Giunta ma nel concreto non ancora attuato. Se Caldoro non intende dare risposte troveremo altrove chi lo farà e se saremo eletti quelle risposte di Garanzia per la Disabilità le daremo noi del Centrodestra per l’Italia. Non avendo avuto ad oggi risposte concrete noi continuiamo a Promuovere un Centrodestra unito, fattivo e sano.  Ci stiamo attivando per  poter presentare la nostra Lista anche in Campania e vista la situazione se non si instaura un rapporto d’alleanza politica con Caldoro sulla base di un vero rinnovamento per la Campania cercheremo di proporci agli elettori autonomamente  alle prossime elezioni Regionali di Maggio 2015, ci stiamo attivando per la raccolta firme dei presentatori della Lista e se faremo in tempo saremo l’unica vera alternativa a Caldoro ed alle sue Liste.
Centrodestra per l’Italia
ufficio stampa
ufficiostampa@rinnovamentoperlitalia.tv  www.rinnovamentoperlitalia .it